VISTE DALL’ALTO
L'ARCHITETTURA AL TEMPO DEI DRONI


Un tempo il cielo era il posto delle anime, del nibbio e delle divinità. Un vasto pubblico, ma niente a confronto dei 700 milioni di utenti di Google Earth  e degli stormi di droni di cui parla questo articolo di David Hambling ancora nel 2017...  Alcuni sostengono che gli immensi geoglifi di Nazca siano stati disegnati dagli antichi peruviani per comunicare con gli extraterrestri, altri dicono con i posteri. Proprio ai posteri, eredi della superficie terrestre e che la sorvoleranno in futuro, è nobile pensare. Ma come comunicare con loro dando l’impressione d’averlo fatto apposta?


Spettacolare forma di una villa a Porto Rafael, Sardegna

Lasciare un segno volontario che sia apprezzabile dall’alto sembra corretto, o almeno istintivo: lassù, se non ci sono veri occhi, c’è il futuro, gli occhi elettronici degli aerei e satelliti impiegati dall’ex EarthViewer (oggi GoogleEarth), i droni. La nostra odierna intenzione risulterà chiara e ricca di poetica comunicazione, se quando modifichiamo il paesaggio con segni e costruzioni ci chiediamo: com’è, visto dall’alto? 


Una villa in Costa Smeralda

Duemila e cinquecento anni fa i Nazca lasciarono su un’area desertica del Perù i grandi disegni (i segni lasciati sul suolo si chiamano geoglifi) dando il via a questa che poi è diventata una moda (ci sono geoglifi un po’ in tutto il Sud America e poi in altre parti del mondo). Noi li abbiamo scoperti solo cent’anni fa, con i primi aeroplani. Dopo l’arrivo di Google Earth nel 2004 è sempre da considerare nella progettazione la vista dall’alto di fabbricati, giardini e aree intere. 


Ville al Romazzino, Costa Smeralda

La vista azimutale rivela certamente il grado di integrazione della casa con il paesaggio, e permette tante considerazioni di carattere secolare. Ma quello che sembrerebbe più interessante è la soddisfazione quasi inconsapevole di sapere che ci si muove in uno spazio, in una casa, in una proprietà che ha anche una faccia rivolta verso l’alto. O no? 


Una fantastica architettura del maestro Savin Couelle sull'isola francese di Cavallo, tra la Sardegna e la Corsica


S c o p r i   i l   m o n d o