ELOGIO DI SETTEMBRE
LA STAGIONE RILASSATA


In settembre incontriamo gente più tranquilla. Perché? Perché hanno passato agosto in città dove, dicono, si sta proprio bene.

Come appena nati, quelli del nono mese si godono appieno la natura che riprende le sue giuste proporzioni dopo la canicola d’agosto: l’aria fresca e l’acqua del mare limpida, trasparente e croccante di temperatura, cieli tersi, sconfinati, punteggiati di nuvole bianche che fanno ritorno dopo le vacanze estive; anche loro, riposate e piene di energia rinnovata, si sbizzarriscono in forme e profondità dimenticate durante la lunga estate. Il caldo che toglie le forze è sparito e ha lasciato il posto a una forma di ricarica energetica naturale, che promette energie di lunga durata per chi può permettersi il lusso delle vacanze in settembre.



Porto Cervo si riempie di marinai e barche a vela spettacolari: chi vuol farsi un'idea di che direzione prende lo yachting contemporaneo non può mancare di farsi un giro per i moli della Marina Nuova nella prima metà del mese, durante le regate organizzate dallo Yacht Club Costa Smeralda. La seconda metà è da dedicare con passione alle isole, finalmente alleggerite dalle migliaia di barche che, in alta stagione, pendono come palle dell’albero di natale dalle loro fronde rocciose: ora il mare è increspato dal vento e non dal moto ondoso delle carene di centinaia di motoscafi assetati di vacanza e spensieratezza.


Climaticamente, il settembre della costa è come un mazzo di carte con solo cuori e picche: o esce tramontana che porta il fresco dal nord, oppure scirocco ed estate africana: e tutti di nuovo al mare fino al tramonto. 

È anche il momento ideale per girare la Sardegna: i più pigri arriveranno solo fino a San Pantaleo, La Maddalena o Luogosanto. Gli altri si spingeranno alla scoperta di tutta l'isola. Ci sono gruppi come Barbagia Insolita (bello il nuovo sito) specialisti nell'organizzare esperienze indimenticabili negli angoli più remoti dell'isola. Nel loro repertorio ci sono escursioni in jeep, canoa, quad, trekking nelle gole e nei boschi che furono il rifugio dei banditi, conviviali soste negli ovili con degustazioni di cibo e vini locali. Reso l'idea?

Infine è tempo di saluti, di traghetti che ripartono pieni, l’inizio della stagione delle libellule (c’è molto da dire a favore delle libellule) e di una vita più serena e naturale a contatto con la natura.

Itinerari,  percorsi e opportunità di settembre sono da scoprire su CoastApp



S c o p r i   i l   m o n d o